Tatjana Schoenmaker, nuotatrice olimpica: "Mi sento viva alla presenza di Dio".

Era una delle maggiori speranze sudafricane per la vincita di medaglie ai Giochi Olimpici di Tokyo nel 2020 ed è la seconda donna più veloce del pianeta nel nuoto a rana: Tatjana Schoenmaker. Ma lei afferma: "Anche vincere l'oro del Commonwealth non è nulla in confronto alla sensazione che Dio mi dà".
Agli ultimi Giochi del Commonwealth la ventitreenne ha vinto due volte l'oro, battendo il record stabilito 19 anni prima dalla superstar Penny Heyns.
Si è laureata in finanza all'Università di Pretoria ed ha rappresentato il Sudafrica nei 100 e 200 metri rana alle Olimpiadi di Tokyo.

La speranza del Sudafrica nel nuoto
Quando ripensa al suo doppio successo ai Giochi del Commonwealth (54 Paesi parteciparono a questa manifestazione sportiva, che è ritenuta il terzo evento multisport più grande del mondo), le viene in mente quanto segue: "Quando ho vinto la mia prima medaglia nei 200 metri rana e ho visto il mio tempo sono rimasta sbalordita ed estasiata".
Quindi la medaglia numero uno era in tasca, se questa espressione può essere utilizzata nel nuoto. Ma poi è salita di nuovo sul podio: "Quando ho vinto i 100 metri rana non mi sono resa conto di aver stabilito un nuovo miglior tempo africano e di aver battuto il record di Penny Heyns: non l'avevo previsto. Realizzare che il suo record non è mai stato superato per la maggior parte della mia vita è stato un momento incredibile e travolgente".
Tatjana è stata la prima sudafricana in otto anni a vincere una medaglia del Commonwealth in piscina.

Niente in confronto a Dio
Tuttavia, il suo rapporto con Dio è per lei ancora più importante del nuoto. "Anche vincere l'oro del Commonwealth non è nulla in confronto alla sensazione che mi dà Dio. Non credo che abbiamo idea di quanto Egli sia grande".
Le piace trascorrere del tempo con Dio da sola, ma anche insieme ad altre persone: "Mi prendo del tempo da sola con lui. Frequento una chiesa evangelica e ne esco piena di energia sentendo che nulla nella mia settimana può sconfiggermi. Mi sento viva alla sua presenza".

"Dio ha un piano"
Tatjana Schoenmaker testimonia la sua fede anche sui social. Ad esempio, ha pubblicato su Twitter il Salmo 16, versetto 8: "Io ho sempre posto il Signore davanti agli occhi miei; poiché Egli è alla mia destra, io non sarò affatto smosso.
In un altro tweet, dopo aver visitato una casa di accoglienza per bambini, ha citato il capitolo 43, versetto 1, di Isaia: "Ti ho chiamato per nome, tu sei mio". Ha poi commentato: "Dio ci conosce e ha un piano e uno scopo per la nostra vita. Questi adorabili bambini purtroppo non hanno iniziato nel migliore dei modi i loro piani".
Su Instagram, saluta i suoi visitatori con "Tutta la gloria a Dio" e nella sezione delle storie gestisce un canale con contenuti cristiani.•

  • Fonte: © Livenet / Thislife Online / Twitter
  • Autore: Daniel Gerber / Shirley Fairall
  • Traduzione: Gabriella Mezzanotti
  • Upload: Stefano Marano